lunedì 22 gennaio 2018

Fruit


INDEPENDENT ART BOOK FAIR
2 | 3 | 4 of February 2018

BOLOGNA
Fruit Exhibiton presenta quest’anno una selezione internazionale di pubblicazioni d’arte di circuito indipendente di 151 editori provenienti da 16 paesi.
Un’occasione per toccare con mano oggetti editoriali di diversa natura: cataloghi d’arte, magazine, cartotecnica, stampe, zine, pubblicazioni d’artista.
Uno sguardo sull’attuale momento culturale attraverso una panoramica complessa e sfaccettata delle espressioni visive contemporanee.
 
Fruit Exhibition 2018 showcases the best of international art publishing created by 151 independent publishing houses coming from 16 different countries from all over the world.
Visitors will see and experience a number of different publishing creations: art catalogues, magazines, paper-products, prints, zines, artist publications.
Join us for an exciting program of events designed for you to give a glance over contemporary culture and its complex world of visual expressions.
#program
FRIDAY 2 FEBRUARY 2018
Opening h. 17:00
#TALK
H. 17:00  - SALA DI RE ENZO
I GIOIELLI DI ELSA

con Sarah Mazzetti - illustratrice e fumettista
e Sara Colaone - autrice e disegnatrice
Una conversazione tra autrici sul libro a fumetti di Sarah Mazzetti per la collana Dino Buzzati di Canicola.

I GIOIELLI DI ELSA
with Sarah Mazzetti - illustrator
and Sara Colaone - author and illustrator
Sarah Mazzetti in conversation with Sara Colaone  on Sarah Mazzetti’s new comic book published by Canicola for the Dino Buzzati series
H.18:00 - SALA DI RE ENZO
STORYTELLING ATTRAVERSO LA  FOTOGRAFIA AMATORIALE

con ERIK KESSELS - Kesselskramer Publishing and Communication Agency
STORYTELLING WITH VERNACULAR PHOTOGRAPHY
with ERIK KESSELS - Kesselskramer Publishing and Communication Agency
FROM H 19.15 - SALA DI RE ENZO
LET’S QUEER!
Let's Queer!, la sezione dedicata alle pubblicazioni queer.
Una panoramica internazionale di pubblicazioni di molteplici formati che mette in scena la discrepanza, la decostruzione delle rappresentazioni sociali e infine un'analisi delle identità attraverso la lente della loro performatività. Uno scenario caleidoscopico a tratti colorato e a tratti austero dell'identità di genere.

Let’s Queer! - The queer publications section of Fruit Exhibition 6.
An international overview of different forms of publication offering a window on the discrepancy and deconstruction of social representations, and ultimately analyzing social identities through the performative lenses.
A kaleidoscopic – sometimes colorful, sometimes stern and austere – genre-based scenario.
 
 #TALK
Jordan Coulombe (Canada -Spain) - Editor of Crooked Fagazine
Crooked Print: A Brief History of Fagazines and the Canadian Queer scenery
Mariagloria Posani (Italy)- graphic designer activist and author of A Queer Culture Illustrated Guide
Il potere del linguaggio nell’identità, nell’auto affermazione, e contro il binarismo
Vincent Simon (France)- art books publisher, founder of the trade Septembre éditions and co-founder and co-organizer of the Paris Ass Book Fair
A vertiginous life around Queer publications, art and events
Elisa Manici e Irene Pasini (Italy) - editors La Falla.
La Falla: resistenza e innovazione queer sotto le due torri
Ione Gamble (UK) - founding editor in chief of Polyester Zine
Zine culture and representation of marginalised bodies in the alternative media
With Emmy Koski, Editor-in-Chief and Vincenzo Angileri, Editor and Writer
Odiseo (Spain) Vol.11 Cocoon
Moderator: Mario Di Martino, Artistic director of  “Divergenti” international festival of trans cinema - Vice President of MIT (Movimento Identità Transessuale)
Curated by Anna Ferraro and Guendalina Piselli
H 21.15 - SALA DI RE ENZO
ODISEO 11 RELEASE PARTY
#PERFORMANCE
Kim Berly
Artist: Ruud Rudy Van Moorleghem

Media partner: Mit. Movimento identità transessuale
In collaborazione con: Cassero, lgbt center
Closing h. 00:00
 
SATURDAY 3 FEBRUARY 2018
Opening h. 15:00
#TALK
H.15:30 - SALA DI RE ENZO
LET’S PLAY VET; ANNO 1 - VERSO L’OSTINAZIONE BAUHAUS

con Tania Romualdi - referente Euro-progettazione CNOS-FAP ER e Coordinatrice Let’s Play Vet
Federico Gozzi - Direttore della sede di Bologna del CNOS-FAP e responsabile del Polo Grafico ER
Elena Ferretti - Docente di stampa serigrafica e digitale CNOS-FAP Bologna e referente grafico Let’s Play Vet
#TALK
H.15:30 - SALA DI RE ENZO
LET’S PLAY VET; YEAR 1 - TOWARDS BAUHAUS PERSISTENCE

with Tania Romualdi - Euro-progettazione CNOS-FAP ER and Let’s Play Vet supervisor
Federico Gozzi - Director, CNOS-FAP and supervisor, Polo Grafico ER
Elena Ferretti - Silk-screen and digital print teacher CNOS-FAP, Bologna and graphic supervisora Let’s Play Vet
#TALK #FASHION DOCUMENTS
H.16.30 - SALA DI RE ENZO
FD #1 ODISEO
Emmy Koski e Vincenzo Angileri in conversazione con Simone Sbarbati
Emmy Koski and Vincenzo Angileriin conversation with Simone Sbarbati
The talk is part of Fashion Documents section
 
#TALK
H.17.30 - SALA DI RE ENZO
99OBJECTS - ISSUE 2/ COLLEZIONARE NEGLI ANNI ‘90

con PetriPaselli, artisti
Simone Sbarbati, co-fondatore e direttore di FrizziFrizzi
99OBJECTS - ISSUE 2/ COLLECTING IN THE 90’S
with PetriPaselli, artists
Simone Sbarbati, co-founder and director of FrizziFrizzi
 
#TALK #FASHION DOCUMENTS
H.18.15 - SALA DI RE ENZO
FD #2 ARCHIVIST
Dal Choda in conversazione con Marta Franceschini
Dal Choda in conversation with Marta Franceschini
The talk is part of Fashion Documents section
#TALK
H.19.30 - SALA DI RE ENZO
PRENDERSI E LASCIARSI. PERSONAL BRANDING PER CREATIVI ED EDITORI INDIPENDENTI

con Giacomo Benelli, coordinatore Mimaster Milano

MARKET CLOSING H 00.00
#PARTY
H.21:30 - SALA DI RE ENZO
NIGHT JUICE - WHITE NIGHT PARTY
Entrance ticket 10€ for everybody
In collaborazione con PeacockLab
Closing h.01.30
SUNDAY 4 FEBRUARY 2018
Opening h.12:00
#TALK + SCREENING
H. 12:30 - SALA DI RE ENZO

+ 1000 MILLARD

con Peter Millard, artista
Stefano Riba e Claudia Polizzi, curatori

+1000 MILLARD
with Peter Millard, artist
Stefano Riba and Claudia Polizzi, curators

#TALK
H. 14:30 - SALA DI RE ENZO
LIMES vs MIGRANT JOURNAL

LA RAPPRESENTAZIONE DELLE MIGRAZIONI E LA CARTOGRAFIA DEI CONFLITTI IN DUE PROGETTI DI INFORMAZIONE GEOPOLITICA DAL FORTE IMPATTO NARRATIVO.

INTERVENTI
Maps/Multitudes
Dámaso Randulfe, Editor of Migrant Journal. Lecturer at The Cass School of Art, Architecture and Design (London)
Il mediterraneo è pietra
Laura Canali, Artista cartografa di Limes – Rivista Italiana di Geopolitica e MacroGeo
Modera Federico Petroni, analista geopolitico, membro della redazione di Limes, presidente di Geopolis.

LIMES vs MIGRANT JOURNAL
MIGRATIONS REPRESENTATION AND CONFLICTS MAPS: TWO HIGHLY SUGGESTIVE GEOPOLITICAL PROJECTS.


SPEECHES
Maps/Multitudes
Dámaso Randulfe, Editor of Migrant Journal. Lecturer at The Cass School of Art, Architecture and Design (London)
Il mediterraneo è pietra
Laura Canali, Artist cartographer of Limes – Rivista Italiana di Geopolitica e MacroGeo
Moderator: Federico Petroni, geopolitical analyst, member of the editing staff of Limes, president of Geopolis.
#TALK
H.15:30 - SALA DI RE ENZO
FRUIT PICKS

I 6 PROGETTI CHE CI HANNO COLPITO DI PIU'

Fruit picks è uno spazio che abbiamo deciso di dedicare ad alcuni progetti editoriali scelti tra gli espositori presenti a questa edizione di Fruit Exhibition.
Venite a scoprire chi sono e ad ascoltare le loro storie.
FRUIT PICKS
6 PUBLISHING PROJECTS THAT TRULY IMPRESSED US
Fruit Picks presents  six publishing projects from this year publishers market.
Join us to listen to their stories!

#TALK
H.18:00 - SALA DI RE ENZO

FD #3 HUNTER

Anna Carraro in conversazione con Saul Marcadent
Anna Carraro in conversation with Saul Marcadent
The talk is part of Fashion Documents section

#TALK
H.19:00 - SALA RE ENZO
BDW LIVE. WAITING FOR BOLOGNA DESIGN WEEK 2018

con Enrico Pastorello, General Manager BDW
e Elena Vai, Creative Director BDW
BDW LIVE. WAITING FOR BOLOGNA DESIGN WEEK 2018
with Enrico Pastorello, General Manager BDW
Elena Vai, Creative Director BDW
Closing h. 20:00

venerdì 19 gennaio 2018

Pop Up cinema Bologna

BREAKFAST SCREENING A SUON DI RISATE SABATO 20 GENNAIO CON DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES E DOMENICA 21 CON DUE SOTTO IL BURQA

MIDNIGHT SCREENING ALL’INSEGNA DELLE PIÙ ICONICHE VOCI FEMMINILI VENERDÌ 19 GENNAIO CON NICO, 1988 E SABATO 20 CON JANIS.

LA GRANDE MUSICA È PROTAGONISTA ANCHE LUNEDÌ 22 ALLE 21 CON LA PROIEZIONE SPECIALE DI MY GENERATION, UN VIAGGIO NELLA MITICA SWINGING LONDON CON IL PREMIO OSCAR® SIR MICHAEL CAINE.

RICCA PROGRAMMAZIONE ANCHE AL POP UP CINEMA CHRISTMAS, CHE PRESENTERÀ TUTTI I GIORNI MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO, THE PARIS OPERA, MANIFESTO E DUE SOTTO IL BURQA


Torna al Pop Up Cinema Palace l’appuntamento con i breakfast screening e i midnight screening per un week-end all’insegna delle commedie più divertenti e della musica più coinvolgente.

Sabato 20 e domenica 21 gennaio a partire dalle 10.30, il cinema di via Monte Grappa ospita due imperdibili mattinée che abbinano in un’unica soluzione il babà migliore di Bologna, quello della pasticceria La Borbonica, il buonissimo caffè di Attibassi, e una fantastica commedia.
Ad aprire le danze sabato sarà DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES emozionante black-comedy in salsa belga diretta dal visionario regista Jaco Van Dormael con un travolgente Benoit Poelvoorde e la giovane e talentuosa Pili Groyne.

Domenica 21 gennaio sarà invece la mattina del grande ritorno sullo schermo più grande di Bologna di DUE SOTTO IL BURQA, la deliziosa commedia romantica che ha già conquistato il pubblico del Pop Up in occasione dell’anteprima che si è svolta a dicembre in compagnia della regista Sou Abadi.

Tariffe dei Breakfast Screening
    •    Biglietto intero: 4 euro.
    •    Biglietto ridotto: 2 euro
(per gli spettatori oltre i 60 anni e i possessori di bancomat Unipol).

Per richiedere la colazione è necessario acquistare il biglietto entro le ore 16 del giorno precedente la proiezione.

Venerdì 19 e sabato 20 gennaio i Midnight Screening del Pop Up Cinema Palace hanno come protagoniste due voci che hanno segnato un’epoca, due grandi icone femminili musicali: Nico e Janis Joplin.

Venerdì 19 gennaio alle 23.59 torna il film che ha inaugurato la stagione del Pop Up al Cinema Medica Palace, proposto in versione originale sottotitolata: NICO, 1988, un coinvolgente road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico, diretto da Susanna Nicchiarelli.

Sabato 20 gennaio alla stessa ora appuntamento con Janis Joplin, protagonista di JANIS di Amy Berg, presentato anche in questo caso in versione originale sottotitolata.

Tariffe dei Midnight Screening
    •    Biglietto intero: 4 euro.
    •    Biglietto ridotto: 2 euro
(per gli spettatori sotto i 30 anni e i possessori di bancomat Unipol).

Ma la musica continua anche dopo il week-end: lunedì 22 gennaio la programmazione del Pop Up Cinema Palace (che comincia dal pomeriggio con una proiezione speciale di GLORY di Kristina Grozeva e Petar Valchanov alle 17.00 e una di MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO di Armando Iannucci in versione originale alle 19.00) culmina alle 21.00 con la proiezione speciale di MY GENERATION di David Batty. Presentato Fuori Concorso alla 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film è un vivo e suggestivo racconto personale attraverso gli anni Sessanta londinesi narrato dall'icona del cinema e attore premio Oscar® Sir Michael Caine.

La Londra degli anni Sessanta: l’esplosione della cultura pop, la Beatlemania, la minigonna, la fame creativa. Le barriere culturali crollano e fa la sua comparsa una generazione completamente nuova: anticonvenzionali, ribelli, pieni di energia, non fanno parte di una élite aristocratica ingessata e lontana dalla realtà. Sono i giovani della working class.
L’attore premio Oscar® Sir Michael Caine ci porta per mano nella mitica Swinging London alla riscoperta degli artisti che fecero grande quella stagione culturale, dai Beatles a Twiggy, dal fotografo David Bailey a Marianne Faithfull, dai Rolling Stones alla stilista Mary Quant, creatrice della minigonna. Per raccontare con ritmo e immagini travolgenti una stagione creativa irripetibile.

Tariffe deile proiezioni di lunedì 22 gennaio
    •    Biglietto intero: 8 euro.
    •    Biglietto ridotto: 6 euro
(possessori di tessera YoungERCard e di Bancomat Unipol)

LA PROGRAMMAZIONE DEL   POP UP CINEMA PALACE   
VENERDÌ 19 GENNAIO 

23.59: NICO, 1988 (versione originale sottotitolata)
SABATO 20 GENNAIO

10.30: DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

23.59: JANIS (versione originale sottotitolata)
DOMENICA 21 GENNAIO

10.30: DUE SOTTO IL BURQA
LUNEDÌ 22 GENNAIO

17.00: GLORY
19.00: MORTO STALIN SE NE FA UN ALTRO (versione originale sottotitolata)
21.00: MY GENERATION (versione originale sottotitolata)


LA PROGRAMMAZIONE DEL   POP UP CINEMA CHRISTMAS  
VENERDÌ 19 E SABATO 20 e DOMENICA 21 GENNAIO 2018
15.30: MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO (versione originale sottotitolata)
17.30: THE PARIS OPERA (versione originale sottotitolata)
19.30: MANIFESTO (versione originale sottotitolata)
21.15: DUE SOTTO IL BURQA (versione originale sottotitolata)

Il progetto Pop Up Cinema è promosso e sostenuto da Unipol Banca, Assicoop Bologna Metropolitana, Attibassi e Rai Radio2.

 



Il Pop Up Cinema Palace è al Cinema Medica Palace in via Monte Grappa, 9 – Bologna
Il Pop Up Cinema Christmas è all'Oratorio San Filippo Neri in Via Manzoni, 5 – Bologna

 

giovedì 18 gennaio 2018

Ricordando Luciano Emmer




Prima visione


Laboratori delle Arti UniBo
Ella & John - The Leisure Seeker
(The Leisure Seeker, Italia-Francia/2017) di Paolo Virzì (112’)
Versione originale con sottotitoli
da giovedì 18 gennaio

Un viaggio ‘on the road’ attraverso l’America per il primo film oltreoceano dell’italiano Paolo Virzì, liberamente tratto dal romanzo omonimo di Michael Zadoorian e sceneggiato con Stephen Amidon, Francesca Archibugi e Francesco Piccolo. Ancora due personaggi in fuga, come nel precedente La pazza gioia, questa volta un’anziana coppia di coniugi, Ella e John, diretti da Boston a Key West per sottrarsi alle indesiderate cure mediche che li avrebbero separati e alle pressanti attenzioni dei figli. A bordo di un vecchio camper scassato, ribattezzato negli anni Settanta The Leisure Seeker, si lanciano intrepidi lungo la Route 1, decisi a prendersi il proprio spazio e a vivere fino in fondo, insieme, il tempo rimasto. Mescolando situazioni esilaranti e momenti di sincera commozione, ‘avventura’ e introspezione, Virzì trova il perfe tto equilibrio tra commedia e dramma, grazie anche a due interpreti straordinari come Helen Mirren e Donald Sutherland.
>> Maggiori informazioni


 ____________________________________________________________________________________

Cinema Lumière
Tre Manifesti a Ebbing, Missouri
(Three Billboards Outside Ebbing, Missouri, GB-USA/2017) di Martin McDonagh (115')
Versione originale con sottotitoli
fino a mercoledì 24 gennaio

Prosegue al Lumière, naturalmente in versione originale con sottotitoli, il film più atteso d'inizio stagione, osannato dalla critica, premiato a Venezia, trionfatore ai Golden Globe e lanciatissimo verso gli Oscar. Dopo mesi trascorsi senza trovare il colpevole dell’omicidio della figlia, Mildred Hayes compie un gesto audace. Lungo la strada che porta in città, noleggia tre cartelloni pubblicitari sui quali piazza un controverso messaggio diretto allo stimato capo della polizia locale. Lo scontro con le forze dell’ordine diventerà sempre più duro. Al suo terzo lungometraggio, il commediografo-regista anglo-irlandese Martin McDonagh si conferma raffinato esploratore del lato oscuro dell’America, tra violenze domestiche e razzismo diffuso. Ma il ritmo e il tono sono ancora quelli di una dark comedy meravigliosamente scritta e dagli straordinari tempi comici: “sembra un film di vendetta e invece propone il superamento della rabbia, pare un pulp iperviolento ma in realtà è una commedia umana, ha la struttura del giallo ma il colpevole potrebbe pure non trovarsi mai” (Francesco Alò). Strepitosa Frances McDormand, Golden Globe come migliore attrice, "capace di passare da un irresistibile sarcasmo a un buffo stupore a un'autentica, folle ferocia, senza perdere l'umanità" (Emiliano Morreale). Nel cartellone di gennaio proporremo gli altri tre film di McDonagh: il corto premio Oscar Six Shooters e i lungometraggi In Bruges – La coscienza dell’assassino e 7 psicopatici.
>> Maggiori informazioni

 

____________________________________________________________________________________

Sala Cervi
Loveless
(Nelyubov, Russia-Francia-Belgio-Germania/2017) di Andrey Zvyagintsev (126')
Versione italiana e versione originale con sottotitoli
fino a mercoledì 24 gennaio 

Zhenya e Boris si detestano e si stanno separando. A farne le spese è il figlio Alyosha, da entrambi trascurato e poco amato. Un giorno il ragazzino scompare. Premio della giuria a Cannes, in corsa per i prossimi Oscar e nella cinquina dei Golden Globe per il miglior film straniero, il quinto lungometraggio dell'acclamato regista di Leviathan indaga un microcosmo familiare in via di disfacimento e compone un nuovo impietoso ritratto della società russa contemporanea. Il regista guarda a Bergman, "Variety" lo pone in dialogo con la new wave romena e parla di "realismo socialista hitchcockiano".
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Sala Cervi
The Square
(Svezia-Germania-Francia-Danimarca/2017) di Ruben Östlund (142')
Versione italiana e versione originale con sottotitoli
fino a mercoledì 24 gennaio 

Vincitore della Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes, The Square ha sorpreso pubblico e critica con un mix irresistibile di ironia e provocazione, analisi sociale e umorismo 'scorretto', soprattutto sul mondo dell’arte contemporanea, consacrando Ruben Östlund (già regista di Forza Maggiore e a cui la Cineteca ha dedicato una personale nel cartellone di novembre) come uno dei più originali cineasti di oggi. Al centro del film un'installazione che invita all'altruismo e alla condivisione (lo spunto è un omonimo progetto artistico dello stesso regista), e il direttore del museo in cui è esposta, in conflitto tra adesione agli ideali dell'opera d'arte e il cinismo dell'agire quotidiano.
>> Maggiori informazioni




Il Cinema Ritrovato al cinema: Tutto Jean Vigo
Martedì 23 presentazione del cofanetto delle Edizioni Cineteca di Bologna

Al Lumière da martedì 9 gennaio. Nelle sale italiane da giovedì 15

Nei pochi anni che gli sono stati concessi, Jean Vigo ha tracciato nel cinema il percorso d’una stella che non si sarebbe mai spenta. Il viaggio sulla chiatta dell’Atalante, con il suo sguardo febbrile e le sue amorose visioni, l’infanzia sovversiva nel collegio di Zéro de conduite, la città di Nizza esposta a uno sguardo che sotto il turbinare della festa scopre “il lavoro della carne e della morte”, ci parlano ancora con il linguaggio d’una concreta poesia. Ci parlano ancora, e sanno sollecitare l’ascolto contemporaneo, anche per il modo con cui si pongono con naturalezza dalla parte dei più deboli, che siano bambini vessati (ma capaci di insurrezione e di vendetta) o innamorati che si smarriscono (ma l’amour infine vince su tutto). Racchiusa in soli quattro titoli, l’opera di Vigo vive di una tens ione primaverile, ‘avanguardia veggente’, cinema poetico, che anticipa le libertà linguistiche e figurative delle nouvelle vague mondiali.  Autore maledetto e censurato per eccellenza, sopravvissuto grazie al lavoro delle cineteche, restaurato più volte, perennemente citato, torna finalmente in sala  grazie a un colossale lavoro di restauro, diretto scientificamente da Bernard Eisenschitz e voluto, meritoriamente, dalla Gaumont.
Parallelamente all’uscita in sala, i film di Jean Vigo saranno pubblicati anche in un ricco cofanetto Blu-ray/Dvd edito dalla Cineteca che verrà presentato in anteprima martedì 23 alle 17.45. A seguire, proiezione di alcuni preziosi materiali extra: Jeunes diables au Collège, rushes di Zero in condotta, De l'Atalante à l'Atalante, documentario sulla storia del film e delle sue varie versioni, e cinegiornali d'epoca sul nuotatore Jean Taris.
>> Maggiori informazioni

_


Omaggio a Franco Quadri: Hitler, un film dalla Germania
Mercoledì 17 gennaio, ore 17 – Cinema Lumière

Per il terzo appuntamento dell'omaggio a Franco Quadri, critico e studioso di teatro, scrittore ed editore, Enrico Ghezzi ha scelto il geniale e discusso capolavoro-fiume di un regista unico, radicalmente sperimentale, legato più a Wagner e Fritz Lang che al ‘nuovo cinema tedesco'. Al di là di ogni tentazione naturalistica, Syberberg realizza un ritratto allucinatorio di Hitler, archetipo del Male e del tramonto dell'Occidente, e della Germania, con una messa in scena straniante, barocca e apertamente teatralizzata che fonde attori in carne e ossa, marionette, scenografie artificiali, immagini d'archivio e un'onnipresente colonna sonora intessuta di suoni e voci fuori campo. Una collettiva elaborazione del lutto, un magniloquente esorcismo per immagini, "la resa dei conti di un artista tedesco con la propria storia e identità nazionale" (Giovanni Spagnoletti). Nell'intervallo light buffet in collaborazione con Centro Costa.
>> Maggioi informazioni


 ____________________________________________________________________________________

Domenica matinée. I(n)soliti ignoti: Cuori puri
Domenica 21 gennaio, ore 10.30 – Cinema Lumière

Dopo la straordinaria risposta di pubblico del primo appuntamento, proseguono le matinée domenicali al cinema Lumière con le migliori opere prime e seconde italiane uscite in sala nel corso del 2017. Un’idea che ci piace molto, convinti che una tradizione antica possa diventare un’abitudine nuova, film da avvicinare con la distensione e lo spirito disposto alla scoperta che si riserva a una passeggiata festiva. Per rendere ancora più piacevoli gli appuntamenti, la colazione, prima del film, è inclusa! Il Forno Brisa ci delizierà anche questa domenica con due specialty coffee estratti in filtro (raccolti a mano e realizzati da torrefattori italiani), speciali cornetti in pasta madre, pane in diverse varietà con burro di Normandia e marmellate artigianali. La rassegna, che ci condurrà fino alla prossima edizione del festival Visi oni Italiane, al via il 28 febbraio, dà spazio ai nuovi protagonisti del nostro cinema. Il pubblico in sala, oltre a una giuria composta da Amici e Sostenitori della Cineteca, potrà votare i film e assegnare il premio alla migliore opera prima o seconda. Secondo appuntamento con Cuori puri di Roberto De Paolis, introdotto in sala da Roy Menarini.
>> Maggiori informazioni



____________________________________________________________________________________

Le avanguardie sovietiche
fino al 31 gennaio – Cinema Lumière

Entra nel vivo la rassegna curata da Peter Bagrov dedicata al cinema sovietico dei primi decenni del Novecento, in stretto dialogo con la mostra Revolutija, grande evento espositivo di CMS.Cultura presso il MAMBo. Dopo il celebre L’uomo con la macchina da presa, ancora Dziga Vertov con un film di qualche anno precedente, ma sempre energico nella sperimentazione visiva, Il cine-occhio (giovedì 18, ore 22), scene di vita leninista di una piccola città dell’appena nata Unione Sovietica. Del meno noto Fridrich Ermler, “artista bolscevico”, come lo definì Sergej Ejzenštejn, autore di un cinema didattico, politico, muscolare, vedremo Kat’ka, la venditrice di mele, firmato con Eduard Ioganson (sabato 20, ore 20.15). Tra finzione e documentario si colloca l’opera prima di Sergej Jutkevič, Merletti , storia della vita e dell’attivismo politico delle vere operaie di una fabbrica. Lo vedremo domenica 21 alle 18, seguito alle 20 da Kain e Artiom di Pavel Petrov-Bytov, storia di uno scaricatore russo, Artiom, educato da un calzolaio ebreo, Kain, da un racconto di Maksim Gor’kij. In tutte le proiezioni, accompagnamento al pianoforte di Daniele Furlati.
Presentando il biglietto della mostra Revolutija, sconto sulle proiezioni in rassegna; il biglietto di ingresso al cinema permetterà viceversa l'ingresso alla mostra con tariffa ridotta.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Luciano Emmer 100: Parole dipinte. Il cinema sull'arte di Luciano Emmer
Venerdì 19 gennaio, ore 18 – Cinema Lumière

Ricordando Luciano Emmer a cento anni dalla nascita, Aldo Grasso sul “Corriere della Sera” dello scorso 14 gennaio scriveva: “Emmer è stato un grande regista (Domenica d’agosto, Le ragazze di Piazza di Spagna, Terza liceo, solo per citare alcuni titoli), un raffinato documentarista d’arte, uno degli inventori della prima sigla di Carosello (quella del 3 febbraio 1957) e di molti filmati andati in onda nel primo decennio di vita di questa straordinaria invenzione della tv italiana”. Per celebrare la ricorrenza del centenario, abbiamo guardato proprio ai documentari d’arte firmati da Emmer nel corso della sua intera carriera e premiati in tutto il mondo, presentando una selezione – da Il Cantico delle creature del 1943 a Incontrare Picasso del 2000 – che rivela come queste emozionanti esp erienze cinematografiche siano capaci di far sperimentare allo spettatore un’impossibile prossimità con le opere d’arte. Prima della proiezione, incontro con Michele Emmer (matematico) e Emiliano Morreale.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Fare cinema in Emilia Romagna: The Harvest
Venerdì 19 gennaio, ore 20.30 e 22.30 – Cinema Lumière

Originale docu-musical sul tema dello sfruttamento dei migranti nel settore agricolo prodotto dalla bolognese SMK Videofactory, The Harvest racconta la vita delle comunità Sikh stanziate nell’Agro Pontino. La dura realtà di sfruttamento e violenza del lavoro nei campi e il dilagante consumo di sostante dopanti, necessarie per sostenere le sforzo quotidiano, sono raccontati mescolando documentario e musical (in particolare le coreografie delle danze punjabi), persone reali che interpretano se stesse e personaggi di finzione ispirati alla realtà. Il regista Andrea Paco Mariani e i protagonisti del film incontreranno il pubblico di entrambe le proiezioni.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Schermi e Lavagne: Sami Blood e Paddington 2In Cinnoteca selezione di corti dedicati agli animali
Sabato 20 e domenica 21 gennaio, ore 16 – Cinema Lumière e Sala Cervi

Un week-end ricco di proposte per i giovani cinefili. Sabato 20, per ragazzi dai 12 anni in su, Sami Blood, opera prima di Amanda Kernell (premiata con il Premio Lux del Parlamento Europeo), che attraverso gli occhi di una quattordicenne svela il razzismo e la discriminazione subiti dalla comunità sami (lapponi) nella Svezia degli anni Trenta. Parallelamente, in Cinnoteca, per i più piccoli, un pomeriggio alla scoperta del regno animale con una selezione di documentari scientifici e corti animati d’autore e un laboratorio per creare animali reali e fantastici. Domenica torna Paddington 2, con le nuove spettacolari avventure del tenero orsetto inglese nato dalla penna di Michael Bond e diventato un classico della letteratura per l’infanzia.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Le commedie nere di Martin McDonagh
dal 24 al 31 gennaio

Mentre è in sala Tre manifesti a Ebbing, Missouri, tragicomico affresco della provincia americana premiato a Venezia per la sceneggiatura e recente trionfatore ai Golden Globe, presentiamo la breve ma folgorante filmografia dell’anglo-irlandese Martin McDonagh, uno dei più celebri commediografi contemporanei passato dietro la macchina da presa negli anni Duemila. Un cortometraggio, Six Shooters, premiato con l’Oscar, e due lunghi, In Bruges – La coscienza dell’assassino e 7 psicopatici. Tutti, con differenti sfumature, commedie nere, che mescolano sapientemente thriller e humour, personaggi e situazioni bizzarre, talvolta pulp, e un’ironia irresistibile.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Cinenido - Visioni disturbate
Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh è il film scelto per i prossimi due appuntamenti (sabato 20 alle ore 15.30 e mercoledì 24 alle ore 10) del Cinenido, l'iniziativa di Schermi e Lavagne pensata per genitori e nonni con bebè al seguito: deposito carrozzine presso le casse, fasciatoi nei bagni e libertà di disturbo e movimento in sala. >>>

Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
fino al 5 febbraio 2018 – Sottopasso di Piazza Re Enzo
Il racconto vivo di una città attraverso lo sguardo dei fotografi. La mostra prodotta dalla Cineteca ripercorre personaggi e storie di Bologna dalla fine dell'Ottocento ai giorni nostri. Visite guidate sabato 20 alle ore 18 e domenica 21 alle ore 11.30. >>>

Il Mercato Ritrovato
Sabato 20 gennaio, ore 9-14 - Piazzetta Pasolini e Piazzetta Magnani
Il mercato contadino in Cineteca, che ospita circa quaranta produttori del nostro territorio. Spesa a km zero, cibi di strada, anche vegetariani e vegani, birre artigianali e vini autoctoni >>>


 


www.cinetecadibologna.it